Disseminazione dei risultati della Ricerca in Open Access

 

La strategia di Europa 2020 per un’economia sostenibile e solidale sottolinea il ruolo centrale della conoscenza e dell’innovazione ai fini dello sviluppo. L’accesso pieno, aperto e diffuso alle pubblicazioni scientifiche e ai dati contribuisce a: 

- costruire sui precedenti risultati della ricerca

- incoraggiare la collaborazione evitando spreco di energie

- velocizzare l’innovazione

- includere i cittadini nella crescita scientifica incoraggiando la trasparenza dei processi scientifici

Questo è il motivo per cui l’Unione europea si impegna a migliorare l’accesso alle informazioni scientifiche e a diffondere i risultati derivanti dagli investimenti pubblici nella ricerca finanziata dal programma quadro Horizon 2020

Le basi legali dell’open access sono stabilite dallo stesso programma quadro e chiarite nelle regole di partecipazione. Questi principi sono tradotti in specifici requisiti descritti nel Model Grant Agreement e nei Work Programmes

L’articolo 29.2 del Model Grant Agreement stabilisce requisiti legali dettagliati circa l’accesso aperto alle pubblicazioni scientifiche

Nell’ambito di Horizon 2020 ogni beneficiario di finanziamenti deve assicurare l’accesso aperto a tutte le pubblicazioni scientifiche referate relative ai risultati conseguiti nelle ricerche sostenute con fondi pubblici. Per "pubblicazione scientifica" si intende, in senso stretto, una pubblicazione peer-reviewed, valutata da altri studiosi. Anche se non obbligatorio, i beneficiari di progetti finanziati da H2020 sono caldamente invitati a fornire libero accesso ad altri tipi di pubblicazioni scientifiche quali monografie, atti del convegno e letteratura grigia (anche materiale pubblicato informalmente, non controllato da editori scientifici, ad esempio report)

Lo strumento dell’open access per la ricerca europea – OpenAIRE - è il punto di accesso suggerito ai ricercatori per scegliere in quale archivio depositare le pubblicazioni

Si sono affermate due strategie principali per garantire pubblicazioni ad accesso aperto:

viene definita via verde, green road, la pratica dell'autoarchiviazione, self-archiving, da parte degli autori, di copie dei loro articoli in archivi istituzionali o disciplinari, o ancora nei loro siti personali. L'accesso, in questo caso, è spesso ritardato con un periodo di embargo durante il quale gli editori scientifici recuperano i loro investimenti 

viene definita via d'oro, gold road, la pubblicazione in riviste in cui gli articoli sono direttamente ed immediatamente consultabili ad accesso aperto. Tali riviste vengono chiamate riviste ad accesso aperto. I costi sostenuti dal ricercatore sono rendicontabili sul progetto nella voce "other costs"

Per "open data" o "research data" si intendono i dati della ricerca scientifica (dati inclusi nella pubblicazioni o dati grezzi). Informazioni, numeri, i risultati dell'indagine, registrazioni di interviste, immagini etc., raccolti e utilizzati per la ricerca. Nel caso di dati aperti, possiamo avere: libero accesso e uso gratuito oppure accesso ristretto.

Come indicato nel programma di lavoro 2017, l'Open Access è necessario per tutte le aree tematiche di H2020. Tuttavia non tutti gli strumenti sono adatti per la condivisione dei dati di ricerca. Sono esclusi i seguenti strumenti: "Co-finanziamenti", "Premi", "ERC proof of concept", "ERA-NET" che non producono dati, SME instrument in fase 1. Verrà richiesto un Data Management Plan per tutti i progetti secondo il programma di lavoro 2017. Il DMP è un documento che serve ad evidenziare come si intende gestire i risultati della ricerca sia durante la ricerca che dopo il completamento del progetto. Il DMP non è un documento statico, ma si evolve durante il ciclo di vita del progetto. Il DMP deve rispondere a tutte le informazioni richieste nell'annex 1. In fase di proposta occorre fare soltanto riferimento al fatto che il DMP verrà prodotto all'inizio del progetto, prima del mese 6.

OpenAIRE raccoglie circa 700 fonti di open access, tra riviste e archivi istituzionali 

OpenAIRE