Eccellenza scientifica

 

Excellent science, con un budget pari a 24,598 miliardi di euro, è la priorità volta a garantire il primato dell’Europa nel settore scientifico a livello mondiale.

Il pilastro comprende i seguenti programmi specifici:

1. Consiglio Europeo per la Ricerca (ERC) 

Il Consiglio Europeo per la Ricerca supporta la ricerca di frontiera, le proposte interdisciplinari e le idee pionieristiche nei settori emergenti e con approcci innovativi. Obiettivo dell’ERC è incoraggiare l’eccellenza scientifica. 

Budget: 13.095 milioni di euro.

L’ERC sostiene singoli ricercatori e singoli progetti nell’ottica del sostegno dell’eccellenza scientifica. Non sono previste reti e co-finanziamenti. Sono ammissibili ricerche in ogni campo, anche in quello delle scienze umane e sociali. Il finanziamento si può trasferire da un ente ad un altro se il vincitore del finanziamento lo ritiene.

Le ricerche devono essere svolte in uno dei 28 paesi membri o negli stati associati.

L’ERC sostiene differenti tipi di finanziamento (grant):

  • ERC Starting Grant per giovani ricercatori a inizio carriera (2-7 anni di esperienza successiva al PhD). Budget: fino a 1.5 milioni di euro per un periodo di 5 anni
  • ERC Consolidator Grant per ricercatori di eccellente livello già indipendenti (7-12 anni di esperienza successiva al PhD). Budget: fino a 2 milioni di euro per un periodo di 5 anni
  • ERC Advanced Grant per ricercatori senior che abbiano conseguito significativi risultati di ricerca negli ultimo 10 anni. Budget: fino a 2.5 milioni di euro per un periodo di 5 anni
  • ERC Proof of Concept Grant per coloro che abbiano già ottenuto un finanziamento (grant) e vogliano testare il mercato e il potenziale innovativo dei risultati della ricerca dei progetti ERC. Budget: fino a 150,000 euro per un periodo di 12 mesi

 

2. Tecnologie emergenti e future (FET)

Promuove l’adozione di idee radicalmente innovative e ad alto rischio per accelerare lo sviluppo delle più promettenti aree della scienza e della tecnologia e delle corrispondenti comunità scientifiche transnazionali, al fine di incrementare la competitività europea nell’innovazione. Il FET si configura come un programma visionario le cui attività sono implementate attraverso una totale apertura a vari gradi di strutturazione dei topic, delle comunità e del finanziamento. Le azioni FET devono tracciare nuove strade per la tecnologia attraverso collaborazioni ancora inesplorate secondo un taglio coraggiosamente multidisciplinare.

Budget: 2.696 milioni di euro.

FET prevede tre linee complementari di azione

  • FET Open finanzia progetti su nuove idee per tecnologie radicalmente innovative ad uno stadio iniziale, quando sono ancora pochi i ricercatori che si occupano di quegli argomenti. Inoltre finanzia le attività di coordinamento e di supporto affinché tale ricerca ad alto rischio si diffonda in Europa
  • FET Proactive sostiene i temi di ricerca emergenti al fine di costruire una massa critica di ricercatori europei intorno ad alcuni degli ambiti più promettenti della ricerca. Supporta le aree che non sono ancora pronte per essere incluse nella ricerca industriale con l’obiettivo di strutturare nuove comunità interdisciplinari di ricerca
  • FET Flagships finanzia iniziative nelle quali centinaia di ricercatori europei d’eccellenza riuniscono le loro energie nella risoluzione di ambiziose sfide scientifiche e tecnologiche come la comprensione della mente umana o lo sviluppo di nuovi materiali quali il grafene
 

3. Finanziamenti Marie Skłodowska-Curie per le competenze, la formazione, e lo sviluppo della carriera (MSCA)

Fornisce finanziamenti per tutti i gradi di carriera della ricerca, dai dottorandi ai ricercatori di massima esperienza e incoraggia la mobilità transnazionale, intersettoriale ed interdisciplinare. MSCA permette agli enti di ricerca di ospitare ricercatori stranieri talentuosi e di creare partenariati strategici con istituzioni leader mondiali.

Offre formazione finalizzata all’eccellenza e all’innovazione nella ricerca così come opportunità interessanti di carriera e di scambio di conoscenza. Ciò assicurerà la disponibilità e la mobilità di ricercatori competenti e di elevate capacità, preparati al meglio per affrontare le sfide attuali e future. In particolare le attività prospettate sono:

  • Sviluppare nuove competenze tramite la formazione eccellente dei ricercatori
  • Coltivare l’eccellenza attraverso la mobilità intra-confini e intra-settori 
  • Stimolare l’innovazione attraverso un proficuo scambio delle idee e delle conoscenze
  • Aumentare l’impatto strutturale tramite il co-finanziamento delle attività

Per mobilità intra-settori di intende mobilità tra settore accademico e settore non accademico, dove per settore accademico si intende tutto quanto non rientra nel settore accademico (da codice PIC): imprese ma anche musei e biblioteche, etc.

Tipi di MSCA:

- Innovative Training Networks (ITN)

Si rivolge agli Early stage researchers: ricercatori che non possiedo il titolo di dottori di ricerca e che hanno meno di 4 anni di esperienza di attività di ricerca.

Supporta programmi di formazione alla ricerca e programmi di dottorato competitivi. I programmi di formazione alla ricerca forniscono esperienza al di fuori dell’accademia sviluppando competenze innovative e lavorative. ITN include dottorati industriali nei quali organizzazioni non accademiche rivestono lo stesso ruolo delle università relativamente al tempo ed alla supervisione del ricercatore. Le proposte di progetto ITN possono assumere una delle tre seguenti forme:

Reti europee per la formazione (ETN)

Reti nel campo della ricerca, realizzate da almeno tre partner appartenenti al mondo accademico ed extra-accademico. Lo scopo è dare ai ricercatori la possibilità di fare esperienza in diversi settori e di sviluppare le loro competenze trasferibili lavorando su progetti di ricerca comuni.

Dottorati industriali europei (EID)

Formazione dottorale comune erogata da almeno un partner appartenente al mondo accademico autorizzato a rilasciare diplomi di dottorato e almeno un partner non appartenente alla realtà accademica, soprattutto un'impresa. Ogni ricercatore partecipante è iscritto a un programma di dottorato ed è sottoposto alla supervisione del settore accademico e non accademico, dove è tenuto a trascorrere almeno il 50% del suo tempo. Lo scopo è consentire ai dottorandi di acquisire sia all'interno che all'esterno del mondo accademico competenze che possano rispondere alle esigenze del settore pubblico e privato.

Dottorati europei comuni (EJD)

Un minimo di tre organizzazioni accademiche formano una rete con l'obiettivo di rilasciare diplomi comuni, doppi o multipli. Sono obbligatori una supervisione comune dei ricercatori e una struttura amministrativa comune. Lo scopo è promuovere la collaborazione internazionale, intersettoriale e multi-interdisciplinare nella formazione dottorale europea

- Individual Fellowships (IF)

Si rivolge agli Experienced  researchers: ricercatori in possesso del titolo di dottore di ricerca oppure con più di quattro anni di esperienza di attività di ricerca.

Supporta la mobilità dei ricercatori dentro e fuori l’Europa ed aiuta ad attrarre i migliori ricercatori stranieri in Europa. Il finanziamento in genere copre due anni di stipendio e i costi di ricerca. I singoli ricercatori formulano proposte di finanziamento in collaborazione con le organizzazioni ospitanti. Criterio di eleggibilità è la "mobility rule": il ricercatore non deve aver trascorso più di 12 mesi cumulativi nel paese ospitante negli ultimi 3 anni a partire dalla data di scadenza del bando. Il ricercatore strutturato può decidere di percepire lo stipendio UE e rinunciare al proprio, oppure può conservare il proprio stipendio ma in questo caso il contributo della UE si riduce.

- Research and Innovation Staff Exchange (RISE)

RISE sostiene la mobilità di breve termine del personale di ricerca e innovazione a tutti i livelli di carriera, incluso il personale tecnico ed amministrativo. È aperto al partenariato di università, istituti di ricerca ed organizzazioni non accademiche

- Co-funding of regional, national and international programmes that finance fellowships involving mobility to or from another country

MSCA offre ulteriori finanziamenti ai programmi regionali, nazionali e internazionali di formazione alla ricerca e sviluppo delle carriere dei ricercatori. COFUND programmes incoraggia il movimento dei ricercatori attraverso i confini e procura buone condizioni di lavoro. Può supportare programmi di dottorato e di borse di studio. Questo obiettivo sarà raggiunto co-finanziando programmi regionali, nazionali e internazionali nuovi o esistenti per supportare la formazione di ricerca internazionale, intersettoriale e interdisciplinare, nonché la mobilità transnazionale e intersettoriale dei ricercatori in tutte le fasi della loro carriera

- The European Researchers' Night (NIGHT)

NIGHT è un evento pubblico teso a stimolare l’interesse nei confronti della carriera della ricerca, soprattutto tra i giovani. Le attività si rivolgono ad un vasto pubblico e si possono concretizzare in dibattiti, gare, esperimenti e dimostrazioni scientifiche. NIGHT si svolge una volta all’anno, in genere a fine settembre

 

4. Infrastrutture europee per la Ricerca

Promuove le infrastrutture per la ricerca europea e assicura un facile accesso da parte dei ricercatori, potenziando il loro capitale umano e innovativo e rafforzando la solidità delle politiche europee correlate. Obiettivo è sviluppare la politica delle infrastrutture di ricerca europee e la cooperazione internazionale per il 2020 e oltre, facilitando l'attuazione e la sostenibilità di lungo termine delle infrastrutture di ricerca individuate dal Forum strategico europeo sulle infrastrutture di ricerca (ESFRI), così come di altre infrastrutture di ricerca di livello mondiale. Queste aiuteranno l'Europa a rispondere alle grandi sfide nel campo della scienza, dell'industria e della società