Leadership industriale

 

Industrial Leadership, con un budget pari a 17,938 miliardi, è la priorità diretta a sostenere la ricerca e l’innovazione dell’industria europea, con una forte attenzione verso le tecnologie abilitanti e gli investimenti a favore delle piccole e medie imprese (PMI) (Small and medium-sized enterprises SME)

Comprende tre obiettivi specifici:

1. Leadership per le tecnologie industriali

Fornisce particolare supporto alla tecnologia dell’informazione e della comunicazione (ITC), alle nanotecnologie, ai materiali avanzati, alle biotecnologie, alla produzione e alla lavorazione avanzata, all’industria spaziale. Particolare enfasi sarà posta sulle interazioni e sulla convergenza tra le differenti tecnologie.

Comprende i seguenti programmi specifici:

- Tecnologie per la Comunicazione e l’Informazione (ICT)

In linea con l’Agenda Digitale per l’Europa, il principale obiettivo delle ricerca e innovazione per le ICT è di permettere all’Europa di sviluppare e sfruttare le opportunità fornite dal progresso nelle ICT a beneficio dei cittadini, delle imprese e delle comunità scientifiche. In particolare, tra le linee di attività prospettate, rientrano:

Nuova generazione di componenti e sistemi;

Informatica avanzata;

Internet nel futuro;

Uso di ICT per processi creativi e per contenuti digitali;

Interfaccia avanzate e robotica;

Tecnologie di micro e nanoelettronica, Fotonica.

 

- Nanotecnologie

L’obiettivo è di assicurare la leadership europea in questo mercato globale in forte crescita, stimolando l’investimento nelle nanotecnologie e il loro utilizzo ad alto valore aggiunto nei prodotti competitivi e nei servizi attraverso un’ampia gamma di applicazioni in differenti settori. Le attività prospettate sono le seguenti:

Sviluppo di nano materiali di ultima generazione, di nano dispositivi e di nano sistemi;

Sviluppo e applicazione sicura delle nanotecnologie;

Sviluppo della dimensione sociale delle nanotecnologie;

Sintesi efficace e produzione di nano materiali, componenti e sistemi.

 

- Materiali avanzati

Lo scopo è lo sviluppo di materiali avanzati con nuove funzionalità e il miglioramento della performance per realizzare prodotti più competitivi che minimizzino l’impatto ambientale e il consumo delle risorse. Si intende dedicare particolare attenzione a:

Applicazione trasversale delle tecnologie per i materiali;

Sviluppo e trasformazione dei materiali;

Gestione dei componenti dei materiali;

Materiali per l’industria sostenibile;

Materiali per le industrie creative;

Metrologia, caratterizzazione, standardizzazione e controllo della qualità;

Ottimizzazione dell’uso e/o della sostituzione di materiali.

 

- Biotecnologie

Lo scopo è di applicare le biotecnologie allo sviluppo di prodotti e processi industriali competitivi, sostenibili e innovativi e di contribuire così all’innovazione di numerosi altri settori europei, come quello chimico e della salute. Le linee di attività sono le seguenti:

Sviluppo di biotecnologie all’avanguardia come guida per l’innovazione futura;

Processi industriali basati sulle biotecnologie;

Tecnologia molecolare innovativa e competitiva (innovative and competitive platform technologies).

 

- Produzione e lavorazione avanzata

L’obiettivo è trasformare le attuali forme di produzione industriale in tecnologie di produzione e lavorazione ad alto livello di conoscenza, sostenibili e transettoriali per la realizzazione di prodotti, processi e servizi più innovativi. Le linee di ricerca sono le seguenti:

Tecnologie per le industrie del futuro;

Tecnologia delle costruzioni finalizzata a un uso efficiente dell’energia;

Uso di tecnologie sostenibili in industrie ad alto consumo energetico;

Creazione di nuovi modelli d’impresa sostenibili.

 

- Spazio

L’obiettivo è di promuovere la competitività e l’innovazione dell’industria spaziale e della ricerca al fine di sviluppare e attingere a infrastrutture spaziali per la politica e le necessità sociali europee del futuro. Tra le linee di attività rientrano:

Sviluppo della competitività, dell’indipendenza e dell’innovazione nel settore spaziale europeo;

Abilitare future missioni nello spazio;

Attivare l’utilizzo di dati spaziali;

Promuovere la partecipazione europea a imprese spaziali globali

 

2. Accesso al capitale di rischio

Ha l’obiettivo di rimediare ai deficit di mercato nella disponibilità di credito e finanziamento tramite l’emissione di azioni destinate ad aziende innovative e progetti a tutti gli stadi di sviluppo. Sostiene inoltre lo sviluppo del livello europeo del capitale di rischio

 

3. Innovazione nelle PMI

Ha l’obiettivo di stimolare tutte le forme di innovazione nelle piccole e medie imprese, segnalando le PMI con potenziale di crescita e di internazionalizzazione nel Mercato Unico e al di fuori dei confini europei. In particolare si prospetta il sostegno alle PMI attraverso uno specifico strumento al fine di stimolare innovazioni sostanziali e aumentare la commercializzazione dei risultati della ricerca nel settore privato

 

facebookGY